La vita che sognavo da bambina

La vita che sognavo da bambina. Non mi sono mai chiesta se fosse quella che stessi vivendo. Questa qui, un po’ ingarbugliata e con qualche nodo. Oggi, però, me l’hanno chiesto. è la vita che sognavi da bambina? Ero una bimba un po’ strana, venuta su tra palloni da calcio e Barbie rigorosamente more. Con il bleah fisso, verso quelle abluzioni troppo da femminuccia. Senza alcun prototipo di principe azzurro,

Continue reading…

Preferisco andarmene…

Quando me ne vado dalla vita di qualcuno, non lo faccio per vigliaccheria o per mancanza di interesse. Me ne vado quando so che restare non avrebbe senso. Quando non sento più di appartenere ad un certo posto. Quando non sono più a mio agio. Quando mi sento di troppo. E quando non ci son più le basi per proseguire. Quando, i nodi che vengono al pettine, non possono essere

Continue reading…

La rivincita di Jennifer Aniston

Tornano tutti, Jennifer, tornano quando non ti importa più! Correva l’anno 2005, e sul set di Mr. and Mrs. Smith, quel belloccio statunitense di William Bradley Pitt (Brad, per gli amici) si innamora della sfavillante Angelina Jolie. Ora, per carità, della Jolie si innamorerebbero in tanti, troppi; e ci sta. Bella è bella. A quanto pare anche scaltra ed intelligente. Ma a casa, caro Brad, non t’aspettavano solo Fido e

Continue reading…

Più di ogni altra cosa al mondo

Sono un fiume di parole, io. E tu le parole non le reggi,  non ci badi, non ci fai caso. Sei più pratico. Ma io, pratica, a dirla tutta, non lo sono stata mai. Questione di indole, immagino: io amavo i temi, i discorsi prolissi, le promesse letterarie; tu i calcoli, le risposte esatte, il metodo. Siamo diversi. Esageratamente diversi. Forse troppo. Di quella diversità che spaventa, ma che a

Continue reading…

Bambini in prigione

  Bambini in prigione non è il titolo di un film, purtroppo. Bambini in prigione è una triste realtà.  In Italia, cinquantotto bambini sotto i tre anni, vivono dietro le sbarre, insieme alle loro madri. Donne giovanissime, o meno giovani, che hanno commesso un errore, indubbiamente. Quello che mi chiedo, però, è perché quell’errore debba essere pagato anche da chi non c’entra. Anche da chi ha l’età  per correre nei parchi, per respirare a

Continue reading…

Essere donne impegnative

Certe “etichette”, se di etichette si può parlare, ce le cuciono addosso fin da subito. Le donne impegnative sono state bambine impegnative. Quelle che, a otto anni, conoscevano a memoria Oliver Twist, quelle che non si preoccupavano di rovinare le scarpette nuove lucide se in giardino si giocava al salto della corda, partecipavano e basta, poi, vabbé, l’avrebbero spiegato alla mamma che non s’erano mica sporcate per caso. Le bambine impegnative, quelle

Continue reading…

Le 103 cose che mi mancano di te

La sfumatura verde dei tuoi occhi Il tuo modo di sorridermi Gli abbracci appena ti svegli Il modo in cui mi cerchi, e non te ne accorgi, mentre dormi Lo sguardo assonnato appena sveglio I tuoi capelli senza gel al mattino I tuoi capelli con il gel Il modo crucciato che hai di accendere la TV mentre facciamo colazione Il tuo giocare in casa con quella (brutta) pallina nerazzurra Lo

Continue reading…

Facebook