Bisogna viverselo il dolore

Quando un serpente vi morde, bisogna provare a succhiare via tutto il veleno.

Altrimenti le cose si complicano, e si rischia di morire. Questa notizia l’ho letta tempo fa, e all’inizio, sinceramente, non le ho dato molto peso.

Oggi penso che si possa adattare, che si possa imparare qualcosa dal mondo degli animali, e applicarlo nella vita di tutti i giorni.

Quando qualcuno vi ferisce, bisogna incassare il colpo. Bisogna starci male quel che serve. Ma non perché bisogna soffrire, ci mancherebbe; a nessuno piace soffrire. Però è la cosa giusta, seriamente.

Starci male quel che serve, e poi spogliarsi da tutte le lacrime e i pensieri al riguardo. Bisogna tenersi tutto, non ha senso fingere che vada tutto bene mentre dentro ti senti morire; si sta male il doppio.

Vivetevelo tutto il dolore che sentite, date modo alla delusione che provate di venire fuori, fatele spazio nella vostra vita e tra i mostri sotto al letto. Ci resterà giusto il tempo necessario, ma poi inizierà a sbiadire.

La rabbia, col passare dei giorni, diventerà rassegnazione; ma ciò non vuol dire essere deboli. Elaborare una mancanza non vi renderà più tristi, ma anzi, vi permetterà di rendervi conto che avevate riposto speranze e sogni addosso a qualcuno che non è capace di sognare.

Non crucciatevi per questo, non è sbagliato innamorarsi, davvero. Anzi, è qualcosa di bellissimo, ma anche se non va come vorreste, non significa che non fosse giusto provarci. Un giorno, passerà; ve lo giuro, passerà; al momento giusto. Se ancora non è passato, vuol dire che non è ancora arrivato quel momento.

Ho ascoltato una canzone per giorni, e mi pareva così intrisa di tristezza, capace di rispecchiare il mio stato d’animo del momento; oggi l’ho ascoltata ripetutamente, e mi sono resa conto che la canto, a squarciacuore, non a squarciagola, e poco importa se non colgo le intonazioni e la personalizzo a mio modo; mi sono resa conto che non fa più così male, che canto e sorrido, perché alla fine della fiera, avrò anche preso una cantonata, ma cosa importa?

Certe cose le vivi perché ti rendono più forte.

Ti permettono di diventare un po’ più tua. Non abbiate paura di star male, la vera paura è non essere capaci di provare nulla. Ve lo giuro.
Gin.

0

Leave A Comment

Facebook