La persona giusta

Come riconosci la persona giusta? 

Mi hanno fatto questa domanda, stamattina. Ed io ho soltanto farfugliato qualcosa girandoci attorno, perché sinceramente, non ne ho la più pallida idea. Non lo so come si fa. Non ci ho mai pensato. Non credo ci siano regole fisse, procedure da seguire, o chissacché. Non lo so sul serio.

È la ‘cosa’ più soggettiva del mondo. Ciascuno se ne accorge per conto proprio.

Io mi dico sempre che la persona giusta sarà quella persona che mi farà sentire viva. E per viva, non intendo che nel frattempo sarò sempre spenta, anzi.

Viva e mia. Viva e libera.

Però, sono stata fortunata. Ho conosciuto diverse persone. Tutte molto diverse tra loro, in realtà. Con qualcuno non ha funzionato fin da subito, e non c’era nulla che si potesse aggiustare. Alcune storie non ingranano e basta, inutile portarle per le lunghe. Per qualcuno ho nutrito un sentimento viscerale e pazzesco, talmente sentito che, per un po’ di tempo, ho anche accantonato me stessa. (E non c’è nulla di più sbagliato!)

Ma sarei ipocrita se non dicessi che non mi sono mai sentita viva con nessuno.

Non mi sono mai sentita me stessa.

Ed io sono un’accozzaglia indefinita ed incasinata di idee, modi di vedere, modi di fare. Sbaglio tante cose, ma preferisco sbagliare piuttosto che non provarci affatto. Sono quella che compra cose assurde, che al momento è alla ricerca di un paio di scarpe gialle, che più gialle non si può, da mettere sotto ai jeans.

Non sono superficiale, mi preoccupo, mi preoccupo tanto ed un po’ di tutto, ma se devo buttarmi, non faccio caso alla profondità o all’altezza, io mi butto e basta.

E non c’è mai stata una persona giusta con cui mi sentissi libera di essere esattamente così.

Forse il segreto sta tutto qui. Nel sentirsi se stessi. 

Non vi tenete accanto qualcuno con cui non vi sentite liberi di essere voi stessi. Non mettetevi al sicuro. Potreste vivere una vita serena e tranquilla, vero; senza sorprese e senza colpi di scena.

Ma siete sicuri che sarà la vita che avreste voluto vivere? 

Personalmente non credo, ma non l’ho mai detto prima, perché mi sono resa conto ch’è più facile prendermi tutte le colpe, quando qualcosa non va come sarebbe potuta andare, piuttosto che spiegare a chi non capirebbe.

Gin.

 

gin, giusta

credit: An0n1m4, weheartit

 

0

Leave A Comment

Facebook