Se amo sono felice

Se amo sono felice. E felice è quello che voglio essere.

 

Mi è preso un coccolone, stamattina.

Ho steso i panni accumulati, una quantità industriale e mi sono accorta di essermi vestita solo di grigio e di nero in questi giorni. E a dirla tutta, a me il nero ed il grigio non piacciono tanto. Li uso per nascondermi.

Ho una striscia di eyeliner, rigorosamente nera e storta, tutti i giorni sulle palpebre; e quella sì, serve a nascondermi. Da cosa e da chi, in realtà non lo so.

Vivo con la costante imprescindibile di volermi nascondere ma di voler venire fuori.

Sono una che si innamora sempre. Delle luci, dei colori, dei profumi.

Sono una che ride. Rido così tanto che spesso, ridendo, scoppio a piangere perché non posso mica tenere sempre tutto nella pancia.

Sono cresciuta con una mamma che mi ha spiegato che nella vita, sarei stata esattamente chi avrei voluto essere.

Che mi ci sarei dovuta mettere d’impegno, però. E con un padre che, pensavo mi mettesse dei paletti: invece erano solo i traguardi che mi avrebbero permesso di arrivare a spiccare il volo.

Mi è stato insegnato che i limiti sono esattamente lì dove ce li imponiamo.

Non sono ancora certa che abbiano fatto bene a darmi questa straripante fiducia ma sono contenta.

Oggi so quando sbaglio. Lo so con esattezza.

Eppure ci metto tanto di quel sentimento negli errori che, spesso, mi chiedo se siano realmente errori.

Vivo di pancia e di sensazioni, di marshmallow e di sguardi.

Mi fido subito ma mi tradisci con poco: e quando mi tradisci, poi, non mi fido più.

Ho sempre fame di emozioni perché mi spaventano le vite monotematiche.

Amo il mare, e da lui ho imparato la calma e la cocciutaggine, l’infrangersi e l’accarezzare.

Amo così tanto che delle volte mi scordo di amare me. Eppure, forse l’amore, a volte, è anche questo.

Amo. Smisuratamente. A volte non basta.

Se amo, però, sono felice.

E felice è esattamente quello che voglio essere.
Gin.

 

gin, amo

credit: babees.

0

Leave A Comment

Facebook