Nascondermi, avevo imparato a farlo benissimo.

I ruzzoloni, tanto quanto le corse, mi hanno permesso di smettere di nascondermi

Ci sono dolori, “pizzicotti” e pianti, che ho ricevuto dalla vita;

e, non lo credevo possibile, ma mi hanno fatto bene.

Ci sono cose, che non sono cose, vissute e sentite forte forte in fondo all’anima
che hanno fatto vibrare ciascuna delle cellule che danno forma alla persona che sono.
Tutto questo, passato o presente che sia, mi ha insegnato a crescere,
ad andare avanti, mi ha illuminato l’orizzonte, asfaltato la via da percorrere.
Tanto, molto, me lo porto addosso ancora oggi;
racchiude il mio goffo ma sincero modo di essere.
E c’è altro, forse tanto, forse poco, che non ricordo, o magari fingo di non ricordare.
Non è nulla di che; son semplicemente passi e modi e gradini per diventare adulta,
per smettere di avere otto anni e chiudersi dentro l’armadio ad ogni bisticcio.
Avevo imparato a farlo benissimo: nascondermi.
Oggi non lo faccio più.
Anzi, i ruzzoloni, tanto quanto le corse, mi hanno permesso di smettere di nascondermi.
Non ho più paura di sbagliare, non ho più paura di star male.
Spesso cado ancora; eppure, so rialzarmi.
So che dopo una giornata di merda, spunta un sorriso;
che una canzone passata per caso delle volte ti fa ridere,
ed altre, sempre la stessa canzone, può farti piangere.
Eppure, è così che bisogna fare.
Bisogna imparare ad ascoltarsi: vuoi piangere? Piangi. Urla.
Urla tutte le volte che vuoi, urla anche in silenzio se è il caso
ma non smettere mai di dire ciò che pensi,
di credere in ciò che credi,
di sperare di arrivare in cima; la tua cima.
Avevo un guscio bellissimo, una corazza a prova di bomba;
eppure, oggi mi sono spogliata di tutto; non mi servono più, non vi temo più.
Starò male, certo; ma poi tornerò a star bene.
Una mia amica mi ha spiegato che la vita è un fluire di emozioni: rabbia, tristezza, felicità.
E bisogna viverle tutte, tutte quante, e lasciarle fluire.
Non si può vivere in un’emozione sola: non sarebbe vita, non sarebbe realtà.
Quindi, smettila di avere paura:
sei più forte di quello che pensi e vali molto più di quello che credi;
non mollare. Non ne vale la pena: mai.
nascondermi, gin

credit: @ilham_louisia

1

Leave A Comment

Facebook