Tag persone

I ricordi non sono persone

Le persone non sono ricordi. Non sono quel qualcosa che ricordiamo, non sono quel qualcosa che, delle volte, riaffiora nelle mancanze. I ricordi col tempo perdono i contorni, perdono veridicità; lasciano il posto a qualcosa che pesa un po’ di più. I ricordi, col tempo, tendono ad ammorbidirsi. Tendono ad essere belli. Soltanto belli. Come se il nostro trascorso con le persone con cui li abbiamo condivisi fosse stato totalmente

Continue reading…

Credo a chi t’aiuta a rivestirti, che a spogliarti son bravi tutti.

Non credo a chi ti ri-abbraccia dopo averti fatto a pezzi, perché gli basterà poco per ri-ferirti ancora; agli amori che ritornano. Eppure mi è capitato di aspettare quanto mai credevo fosse possibile aspettare. Non credo a chi parla male degli altri. Perché, senza dubbio, con gli altri parlerà male di te; a chi è amico di tutti, a chi ama tutti. Perché non si può provare lo stesso tipo di

Continue reading…

Ci sono le donne forti: quelle che non s’accontentano. E poi ci sono le altre.

Non so ancora spiegarmi se sia un bene o no; ma sono una persona esageratamente socievole. Conosco gente ovunque. Ho la capacità innata di attaccare bottone in ogni dove. Che sia in coda alle poste, o alla cassa del supermecato; in treno, o per strada. Ormai lo considero un talento. Ci sono tanti di quei musoni che non si fermano neanche se vedono qualcuno accasciato per terra, e poi ci

Continue reading…

Non mi pento mai.

Quando parlavo di te, me lo ricordo, mi spuntavano gli occhi a cuoricino. Come quei cartoni buffi, in cui qualcuno si innamora di un personaggio che non ricambierà mai. Smussavo tutti gli spigoli che ti caratterizzavano, per cercare di raccontare una storia un po’ più soft, un po’ più carina, meno spigolosa, meno colpevole. Ma l’unica colpevole, in realtà ero io. Colpevole di restare lì. Di aspettarmi comunque del buono,

Continue reading…

Ho imparato

Ho imparato che le cose belle non si raccontano, non a chiunque; perché non tutti i sorrisi profumano di sincerità. Qualcuno lo fa solo per circostanza. Ho imparato che farsi dei programmi, compilare liste e tabelle, serve a ben poco. Se arriva un tornado, porta via tutto lo stesso. Anche se pensi di aver ancorato tutto. Anche se credi che, a te, proprio a te, non succederà mai. Ho imparato che

Continue reading…

Facebook