Tag vita

La vita che sognavo da bambina

La vita che sognavo da bambina. Non mi sono mai chiesta se fosse quella che stessi vivendo. Questa qui, un po’ ingarbugliata e con qualche nodo. Oggi, però, me l’hanno chiesto. è la vita che sognavi da bambina? Ero una bimba un po’ strana, venuta su tra palloni da calcio e Barbie rigorosamente more. Con il bleah fisso, verso quelle abluzioni troppo da femminuccia. Senza alcun prototipo di principe azzurro,

Continue reading…

Voglia di stupirmi

Non ho mai perso la voglia di stupirmi. Ci pensavo stamattina, guardando un cielo azzurrissimo che, dopo qualche giorno di pioggia mi rincuora e mi emoziona. Non ho mai perso la voglia di sorridere, e giuro che ci son state volte in cui avrei potuto, forse anche dovuto, ma non l’ho fatto. Marzo mi somiglia un po’, perché va bene che non c’è nulla di certo, va bene che può

Continue reading…

Qualcosa resta indelebile, qualcosa sbiadisce

In un modo o nell’altro, tutto passa, tutto scivola, segna ed insegna. Anche i momenti e le sensazioni che credevamo non potessero passare mai. Qualcosa resta indelebile, qualcosa, necessariamente, sbiadisce; ma non c’è nulla, davvero nulla, che resti in eterno. Ci sono cose che succedono. Succedono e non possiamo farci nulla. Succedono, ed è anche giusto. Perché, indipendentemente da quello che ci lasciano addosso, in qualche modo, ci insegnano qualcosa.

Continue reading…

Puoi decidere.

Puoi decidere. Devi decidere. Sei tu che decidi. O aspetti di essere salvata, o provi a salvarti da sola. Anche se fa ancora male, anche se zoppichi, anche se certe cicatrici non diventeranno mai più pelle liscia senza segni. Lo decidi tu. Sei tu; è la tua vita. È una tua scelta. Puoi aspettare, per tutto il tempo che ci vorrà, ma non avrai mai la certezza matematica, palese e

Continue reading…

Buon nuovo anno

Le cose che vanno e le cose che restano; i conti di fine anno, la voglia di credere che tutto cambierà, e chissà, poi, se tutto cambierà sul serio. È solo un numero, un nuovo mese che inizia, un calendario che riparte. Sei tu che decidi se cambierà qualcosa, non l’ultimo dell’anno, non le lenticchie, non i fuochi d’artificio. E allora non ci pensare a quello che è stato, è

Continue reading…

Le storie d’amore non finiscono quando due si lasciano.

Quella è pura forma, pura apparenza. Le storie d’amore finiscono quando due smettono di stupirsi. Quando il profumo dell’altro non sa più di buono, anche se usa sempre lo stesso shampoo. Le storie d’amore finiscono quando non ci si racconta più. Quando ci si spoglia da soli, quando facendo l’amore non si cercano più le dita dell’altro per intrecciarle con le proprie. Le storie d’amore finiscono quando ci si protegge da soli, dagli altri: quando i

Continue reading…

Le cose che spaventano. Quelle vere.

Ho spedito una cartolina da Cracovia ad una persona che non c’è più. Una persona che quasi due mesi ha mollato le redini, non ce l’ha fatta , e si è lasciata inghiottire dalla malattia che la stava consumando. Ci ha provato davvero. A combattere. A farcela. A restare aggrappata al mondo.  Le ho spedito la cartolina perché, per me, quella resta sempre casa sua. Anche se ora, quella cartolina,

Continue reading…

Ho imparato

Ho imparato che le cose belle non si raccontano, non a chiunque; perché non tutti i sorrisi profumano di sincerità. Qualcuno lo fa solo per circostanza. Ho imparato che farsi dei programmi, compilare liste e tabelle, serve a ben poco. Se arriva un tornado, porta via tutto lo stesso. Anche se pensi di aver ancorato tutto. Anche se credi che, a te, proprio a te, non succederà mai. Ho imparato che

Continue reading…

Chiamalo destino, se vuoi.

Dicono si chiami destino, che sia una specie di libro scritto, da chissà chi, prima che la gente nascesse. Ognuno ha il suo, ognuno ha la sua storia scritta. Ognuno, in un modo o nell’altro, tra un bivio ed una scorciatoia, giungerà alla meta che qualcuno gli ha imposto. E se fosse vero? Se seriamente fosse vero? Io non ci voglio credere. Non voglio vivere la vita che qualcuno ha scritto per

Continue reading…

Non ho rimpianti.

C’è un posto, da qualche parte nella mia anima, dove ho conservato in ordine cromatico tutte le cose che non ti ho detto. Dalla più chiara, dalla più innocente, fino alle rosse, vive e forti, per finire alle nere, che son quelle brutte, quelle di cui mi sarei pentita, poi. Ti dico la verità: non vado mai a riprenderle, però so che sono lì, in qualche posto non del tutto spolverato.

Continue reading…

Facebook